loading...
Lingua Language
       
Progetti Case histories

Autobus

Azienda: Dalla Via

SID Pills

6 ott 2014 Enrico Cesaro, un designer al servizio del cinema

Enrico Cesaro, un designer al servizio del cinema

I miei primi motivatori? I docenti SID: vi dico cosa mi hanno insegnato

PADOVA.  Di tanto in tanto abbiamo il piacere di rincontrare diplomati SID di qualche anno fa. Negli ultimi giorni l’opportunità è capitata con Enrico Cesaro, che è da poco online con il suo nuovo sito. Il sito online non è che uno dei risultati del suo intenso percorso professionale, e noi di SID Pills ce lo siamo fatti raccontare.



Enrico Cesaro: dopo il diploma nel 2004 quali furono i tuoi primi passi nel mondo del lavoro?
I primi passi furono all’interno della realtà imprenditoriale di mio padre, cosa non semplice visto lo scontro generazionale e culturale che si venne a creare, ma quella fu solo una fase di assestamento e consolidamento delle mie basi.

Ci furono novità grazie al tuo arrivo in azienda?
Arrivavo da Scuola Italiana Design e di conseguenza portai nuove idee e spunti: la scelta di nuove finiture, soluzioni di marketing mirate per ogni singolo cliente, una nuova strategia di comunicazione aziendale che studiai insieme a un nuovo team manager... fu così che arrivarono molte soddisfazioni dal mercato sia interno che estero!

Però... non sei rimasto lì a lungo.
Esatto: la mia vocazione non era quella di rimanere confinato in un’unica realtà imprenditoriale e creativa; così, approfittando di un riassesto societario, ben presto mi ritrovai coinvolto in altri progetti con nuove realtà aziendali e nuovi professionisti.

Da allora ad oggi, cos’è cambiato?
Anche se non è stato facile, oggi sono diventato imprenditore di me stesso, con tutti i pro e contro: il passaggio per certi versi è stato doloroso, ma ha portato e sta portando tante soddisfazioni, energia positiva, persone e professionisti interessanti nella mia vita e nel mio lavoro.

La notizia è che sei da poco online con il tuo nuovo sito. Per comunicare cosa?
Con il nuovo sito voglio comunicare la mia filosofia lavorativa e di vita: per me ogni lavoro è una creatura da far crescere sana e forte, dandole il giusto nutrimento emotivo, tecnico ed estetico. Si tratta di un percorso da fare insieme al cliente, ascoltando le sue reali necessità, e arrivando insieme al raggiungimento dell’obiettivo attraverso il dialogo e il confronto reciproco.

Ripercorriamo i tuoi primi 10 anni di attività: quali i maggiori successi?
I maggiori successi lavorativi a livello nazionale e internazionale sono concentrati soprattutto negli ultimi 3 anni, e in particolare intorno alla figura del regista Antonello Belluco e degli scenografi Virginia Vianello e Paolo Bandiera.

Scusa, cosa lega un designer alla cinematografia?
Con il regista Antonello Belluco ho avuto l’opportunità di impostare tutta l’immagine coordinata della casa di produzione Eriadorfilm e del film ’Il Segreto di Italia’ che uscirà il 20 novembre di quest’anno in tutte le sale italiane. Ho quindi realizzato il logo, il sito web, il movie poster del film, le grafiche dell’epoca (1945) per la scenografia di Virginia Vianello, il book di presentazione del film e la fotografia di scena.

Con Virginia Vianello e Paolo Bandiera ho avuto l’onore di collaborare anche nel film ’Il Leone di Vetro’ che uscirà questo mese e per il quale ho realizzato e ricostruito tutte le grafiche del 1866.

E se dovessi scegliere un progetto più significativo degli altri?
Direi che il mio progetto più rappresentativo è quello che deve ancora venire.
Per me ogni progetto è importante, ma se devo citarne uno recente di caratura nazionale e che mi ha dato grande soddisfazione, è quello per cui ho collaborato con la bravissima e famosa scenografa/Interior Designer Virginia Vianello.

Il progetto per il bando di concorso indetto da FS Ferrovie dello Stato è arrivato primo su 46 candidati per quanto riguarda l’aspetto creativo, si tratta della presentazione del nuovo Freccia Rossa 1000 che avverrà prossimamente alla stazione di Napoli.

Su idea di Virginia e suggerimenti miei a livello tecnico e d’immagine abbiamo sviluppato graficamente e tecnicamente le tavole dell’intero evento, spiegando come si sarebbe svolta la cerimonia d’inaugurazione dall’inizio alla fine.
     
Parliamo infine del tuo stile: quanta “SID” c’è, al suo interno?
Il mio stile è legato ai miei valori, che si possono riassumere proprio nei principi di Scuola Italiana Design: creatività, italianità, professionalità & competenza, ricerca & sperimentazione, vocazione aziendale, internazionalizzazione, energia & passione.
Questi sono i valori che cerco di esprimere in ogni lavoro che realizzo.

Cosa ricordi con più piacere di SID?
Ti dirò che non è facile trovare docenti che abbiano, oltre alla professionalità e alla competenza, anche la vocazione di essere dei motivatori: devo ringraziarli perché hanno tirato fuori il meglio di me, e mi hanno insegnato a guardare qualsiasi cosa con occhi nuovi e curiosi.
Naturalmente non è stato facile, ma ho sempre creduto nel lavoro e nella forza di volontà per il raggiungimento di un obiettivo, e anche questo atteggiamento mi è stato trasmesso da loro.
E ancora, mi hanno insegnato l’importanza della continua evoluzione, del diventare insegnanti ed educatori di se stessi, così da studiare e imparare nuove tecniche e nuovi programmi per comunicare al meglio il proprio lavoro e la propria persona.

È un bel messaggio sia per i più giovani sia per chi è già da anni all’interno del mondo del lavoro...
Il processo è sempre in atto, non si finisce mai di evolvere e di imparare: se non sai qualcosa fare oggi non vuol dire che non la saprai fare domani. È una questione di tempo, dedizione e d’impegno verso l’obiettivo.

Grazie Enrico per la chiacchierata!
E io ringrazio infinitamente Scuola Italiana Design e i loro docenti per l’insegnamento professionale e umano che mi hanno dato e per aver avuto l’onore e il piacere di rispondere a questa intervista.



Vai alla notizia | Link to this news

3 ott 2014 Elasta di Safilo - Scheda 48

Elasta di Safilo - Scheda 48

100 Anni di Prodotto Italiano: un viaggio nel design

PADOVA. 

Nome: Elasta
Anno: 1970
Designer: Ufficio tecnico
Azienda: Safilo

Mi piego ma non mi spezzo
: l’Elasta di Safilo ha introdotto una delle innovazioni tecnologiche più significative nel settore dell’oacchialeria.



(pdf, 0.4 MB)

« Prodotto precedente
Indice dei prodotti
Prodotto successivo »




Vai alla notizia | Link to this news

1 ott 2014 I personaggi Disney diventano sociali

I personaggi Disney diventano sociali

'Vissero infelici e scontenti' cambia contesto ai cartoni più famosi

NEW YORK, USA.  Parliamo oggi di un progetto grafico sociale intrapreso da Jeff Hong, artista statunitense che di professione si occupa dell’animazione di storyboard.



Nel suo CV figurano film come Hercules, Mulan, Tarzan... E a proposito di Disney: i suoi personaggi celebri sono stati ripresi per il progetto “Unhappily Ever After”, e vissero infelici e scontenti.

Il concept, a forte impatto visivo, indaga diverse questioni sociali contemporanee: lo scioglimento dei ghiacciai, il maltrattamento degli animali, l’inquinamento mondiale... Abbiamo selezionato alcune immagini, per vederle tutte il link è: disneyunhappilyeverafter.tumblr.com.




Vai alla notizia | Link to this news

30 set 2014 London Design Festival 2014: le nostre 15 scelte

London Design Festival 2014: le nostre 15 scelte

A Londra le tendenze del design attraverso installazioni e prodotti

LONDON, UK.  Settembre, un mese ricco di settimane dedicate al design in alcune delle più importanti città europee. Abbiamo fatto per ognuna di esse la nostra selezione fotografica.


  • Helsinki Design Week (4-14 settembre)
  • Paris Design Week (6-13 settembre)
  • London Design Week (13-21 settembre)
  • Bratislava Design Week (22-28 settembre)
  • Brussels Design September (1-30 settembre)
  • Vienna Design Week (26 settembre - 5 ottobre)

London Design Festival, il punto di riferimento inglese per il design. Diverse le location e diversi i temi: noi di SID Pills abbiamo cercato di individuare alcune linee guida nella molteplicità delle proposte.

Indice delle immagini

Installazioni:
  • Foto 2: Wikihouse 4.0, il più avanzato prototipo di edificio open source: low cost, alte prestazioni, montabile come uno scaffale
  • Foto 3: From Then On, installazioni di orologi per i 10 anni di Established&Sons (design: Formafantasma)
  • Foto 4: Spectra di Field e Accept&Proceed, scultura cinetica di un impatto di meteoriti sulla Luna
  • Foto 5: Moleskine “hackerate” da designer famosi
  • Foto 6: Crest, installazione di Zaha Hadid per il V&A Museum di Londra
  • Foto 7: Double Space di BarberOsgerby per BMW al V&A Museum
Dalla mostra The Wishlist (giovani designer progettano su “commissione” di famosi designer):
  • Foto 8: l’Arch. Norman Foster ha “voluto” un temperamatite in 3 dimensioni (design: Norie Matsumoto)
  • Foto 9: Terence Conran ha “voluto” uno studio segreto (design: Sebastian Cox)
Nuovi brand:
  • Foto 10: Stool 7 di StandSeven, in materiale riciclato e il cui singolo costo paga un anno di scuola per un bambino in Sierra Leone
  • Foto 11: Articoli per la casa di Native & Co., provenienti da Giappone e Taiwan
  • Foto 12: Stacking Vessels di Utopia & Utility, mini vasi
Prodotti:
  • Foto 13: Prima collection di Favaretto & Partners per Luxy
  • Foto 14: HB Lamp di Michael & George
  • Foto 15: Collection III di Nika Zupanc per Sé, già presente allo Spazio Rossana Orlandi
  • Foto 16: Edge Collection di Paul Crofts per Isomi per l’arredo ufficio
Fonte: Pinterest



Vai alla notizia | Link to this news

29 set 2014 Cari studenti, gli occhi sono puntati su di voi!

Cari studenti, gli occhi sono puntati su di voi!

Inaugurazione del 24° anno di studi SID: cronaca dell'evento

PADOVA.  Con l’incontro del 25 settembre si apre ufficialmente il nuovo Anno di Studi di Scuola Italiana Design. Tante le personalità intervenute nel corso dell’evento, e noi abbiamo raccolto i momenti più significativi.



Parola a Presidente e Direttore

L’Anno di Studi 2014/2015 sarà il primo anno completo per la nuova Presidente del Parco Scientifico e Tecnologico Galileo, Francesca Gambarotto, e il nuovo Direttore Generale, Emiliano Fabris.

Entrambi dedicano le loro parole agli studenti: «Siete qui per costruire e formare la vostra capacità di creare,» esordisce la Presidente, che volge poi uno sguardo alle attività SID dell’ultima estate: «SID non ha fatto molte ferie: sono stati organizzati due importanti workshop, uno a Rovigno e uno a Nida, che dimostrano l’avvicinamento dell’istituto alla sfera europea e internazionale.»

Anche il DG Fabris saluta gli studenti del Triennio e del Master in Design Creativo: «Voi che siete qui per imparare la professione del designer non dimenticate che ci sono molti occhi su di voi, occhi che sono alla ricerca delle migliori idee e dei migliori talenti.»

Lineabeta: una prima porta per i neo-designer

Una ricca partecipazione di designer e manager, tutti moderati dall’impeccabile Andrea Maragno.
Ognuno rappresentava la propria realtà, ma tutti erano accumunati dalla partecipazione ai laboratori creativi di Lineabeta.

Di Lineabeta hanno parlato Sonia Tasca ed Enrico Capitanio, che ne hanno illustrato storia e linee guida: «Con Lineabeta vogliamo creare prodotti con un’idea progettuale precisa e dotati di grande accessibilità. Con il Lab, ogni anno diamo a neodiplomati in design la possibilità di sviluppare progetti e concept di prodotto sotto la supervisione di JoeVelluto (JVLT) e dal know-how imprenditoriale e produttivo messo a disposizione dai professionisti che lavorano in Lineabeta.»

Ne ha parlato anche Vanni Scapin, diplomato SID del 2013: «Un’ottima esperienza, facilitata dagli studi in SID perché SID ti fa respirare fin da subito l’ambiente professionale, e così il salto dal periodo formativo a quello lavorativo viene quasi naturale.»

Le 3 parole chiave delle nuove imprese

È intervenuto inoltre Diego Coppiello per North East Custom: «Dopo SID, ho applicato i metodi creativi nella mia passione per la modifica e personalizzazione di motociclette. Il fatto di esser andati con una moto al Salone del Mobile è un primo grande risultato.»

Era presente Giorgio Biscaro, il cui curriculum parla chiaro: attualmente è Art Director di FontanaArte ma soprattutto co-fondatore di SomethingGood, in cui viene applicata una nuova e contemporanea concezione di produzione: «È finito il tempo della larga produzione in serie. Oggi design di qualità significa anzitutto prodotti altamente personalizzati a seconda del cliente e, secondo, decisioni veloci per una crescita migliore. Ecco, con Something Good vogliamo produrre oggetti di valore insieme alle PMI.»

3 cose accumunano Lineabeta e le altre aziende “sul palco”: la personalizzazione del prodotto a seconda delle richieste del cliente; la crescita, sia personale che nella qualità della propria produzione; la sperimentazione, parola a stretto contatto e dipendenza dalle prime due.



Vai alla notizia | Link to this news

24 set 2014 Concorsi |  Diventa protagonista del Salone del Mobile

Concorsi |  Diventa protagonista del Salone del Mobile

Il Lexus Design Award porta in fiera te e il tuo prototipo

MILANO.  Organizzato da Lexus e Designboom, il Lexus Design Award 2015 vuole supportare i “creatori” del futuro che possano arricchire il mondo con i loro progetti. Il tema di quest’anno sono i 5 sensi, e sono richieste soluzioni che li indaghino in maniera pioneristica.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione è aperta a professionisti, studenti e appassionati di design maggiorenni e da ogni nazione del mondo.
Tre le categorie: architettura, prodotto e fashion. Il progetto deve andare oltre forma e funzione, e diventare più un processo/soluzione per superare le sfide contemporanee.

SCADENZE

Il modulo di partecipazione va inviato entro le 22.59 del 3 Novembre 2014, le proposte entro lo stesso giorno ma alle 23.59, un’ora dopo.
I nomi dei vincitori verranno comunicati dal 20 aprile 2015.

PREMI

In giuria vi saranno personalità come Paola Antonelli, Aric Chen e Toyo Ito. Verranno scelti 4 prototipi vincitori, prodotti dallo sponsor, parteciperanno alla mostra e cerimonia del Lexus Design Award 2015 al Salone del Mobile di Milano. L’organizzazione premierà i progettisti coprendo il volo A/R più vitto e alloggio per 2 notti.
Prototipi e vincitori saranno inoltre pubblicati sul sito designboom.com.

LINK UTILI




Vai alla notizia | Link to this news

23 set 2014 Le 6 innovazioni finaliste dell'Innovation By Design '14

Le 6 innovazioni finaliste dell'Innovation By Design '14

Termostati intelligenti, kit fai-da-te, scarpini copri-caviglia e...

NEW YORK, USA.  La rivista statunitense Fast Company’s Co.Design ha annunciato i finalisti del premio Innovation By Design 2014, concorso il cui slogan recita che un che un mondo più sano, brillante ed efficiente non accade per caso, accade se lo si progetta.



Così siamo andati a spulciare nella sezione “products” (le altre categorie sono: experience, health, data visualization, social good, experimental, apps, graphics, students e spaces) e vi presentiamo i 6 prodotti che potrebbero vincere il premio il prossimo 6 ottobre.

1) Aros Smart Window Air Conditioner di Quirky e GE (foto 2)

Aros è l’esempio di “Internet delle Cose”, dove i dispositivi comunicano grazie alla cloud. Tramite uno smartphone è possibile controllare questo termostato-condizionatore intelligente, che registra il tuo budget, la tua posizione, il tuo calendario e in automatico mantiene la temperatura ideale consentendo di risparmiare costi ed energia inutile.

2) August Smart Lock di Fuseproject (foto 3)

L’interazione smartphone-oggetti continua con il controller per aprire/chiudere la porta di casa. Il dispositivo sostituisce la vecchia serratura, mentre un’app sul telefonino costituirà le chiavi. In tal modo la porta si aprirà automaticamente quando abbiamo le mani occupate dalle borse, o per permettere agli ospiti di entrare quando noi non siamo in casa (es. babysitter, elettricisti, etc.).

3) Kano Computer Kit di MAP (foto 4)

Il computer come lo venderebbe Ikea: con 99 dollari si comprano le varie parti per assemblare un computer vero e proprio. Kano si costruisce in 107 secondi, e insegna inoltre le basi del codice per programmare.

4) Littlebits Space Kit di LittleBits e NASA (foto 5)

Un gioco, ma con una solida base di scienza e ingegneria: questo kit consente di costruire strumenti per esplorare (in miniatura) lo spazio.

5) Magista Football Boots di Nike (foto 6)

Nike progetta il primo scarpino da calcio in grado di coprire la caviglia. Grazie alla tecnologia Flyknit, il calciatore può usufruire di maggiori confort e controllo di palla con in più la protezione dei legamenti che collegano la parte inferiore della gamba al piede... ideale per le caviglie fragili!

6) Pencil di FiftyThree (foto 7)

Una penna per iPad rivestita in legno e altamente intuitiva. Funziona allo stesso modo della sua variante “analogica” e l’illusione di scrivere su un pezzo di carta reale è totale: basta pensare che, piegandola rispetto alla punta, si ottiene l’effetto “ombra” proprio come le normali matite.
Pencil può essere considerato il mouse dell’era del tablet o, meglio, la matita.


E voi, siete d’accordo sulle scelte di Fast Co.Design per il 2014?



Vai alla notizia | Link to this news

22 set 2014 Giovedì 25 settembre l'apertura del 24° anno SID

Giovedì 25 settembre l'apertura del 24° anno SID

Si parlerà di 'Giovani Design e Nuova Impresa': ecco i protagonisti

PADOVA.  Siete tutti invitati all’inaugurazione del 24° anno di studi di Scuola Italiana Design, che avrà luogo dall’Auditorium del Liceo Artistico Modigliani di Padova nella giornata di giovedì 25 settembre 2014.



L’evento sarà introdotto da Francesca Gambarotto ed Emiliano Fabris, rispettivamente presidente e direttore generale del Parco Scientifico e Tecnologico Galileo di cui SID è dipartimento formativo.

Il tema della giornata sarà Giovani Designer e Nuova Impresa, con una “case history” d’eccezione: Lineabeta, il progetto che da un paio d’anni (ve lo ricordate qui?) fa collaborare tra loro giovani diplomati e imprese, e che ha raggiunto anche l’ultimo Salone del Mobile.
Saranno così presenti Enrico Capitanio, Giorgio Biscaro, Diego Coppiello ed alcuni diplomati SID che hanno partecipato ai laboratori di Lineabeta.

Ci sarà ovviamente l’opportunità di seguire il meeting in diretta sui nostri canali social di Facebook, Twitter e Instagram. Per le vostre impressioni potete usare l’hashtag #sid1415.

Cosa: Inaugurazione Anno di Studi 2014/2015
Dove: Auditorium Liceo Artistico “A. Modigliani”, Padova (mappa)
Quando: Giovedì 25 settembre 2014, ore 15.00



Vai alla notizia | Link to this news

19 set 2014 Comincia a Cantù la settimana dedicata al legno

Comincia a Cantù la settimana dedicata al legno

Mendini, De Lucchi e Citterio ospiti degli incontri di Riva 1920

CANTÙ.  A Cantù parte sabato 20 ottobre 2014 la Festa del Legno, una settimana dedicata a questo materiale tra design, cultura, tradizione e innovazione.



Per l’occasione sono organizzati convegni, workshop e incontri, molti dei quali consigliati per i designer in erba che desiderino approfondire la conoscenza del materiale legno.

Tra questi segnaliamo i 3 incontri organizzati dall’azienda Riva 1920 con Antonio Citterio, Alessandro Mendini e Michele De Lucchi.

Di seguito il programma completo (clicca per ingrandire il pdf).


Festa del Legno 
2014




Vai alla notizia | Link to this news

19 set 2014 Boby di Joe Colombo - Scheda 47

Boby di Joe Colombo - Scheda 47

100 Anni di Prodotto Italiano: un viaggio nel design

PADOVA. 

Nome: Boby
Anno: 1970
Designer: Joe Colombo
Azienda: Bieffeplast

L’arredo integrale
: è ormai da anni che Boby fa capolino negli studi di moltissimi architetti e designer, divenendo complemento d’arredo insostituibile.



(pdf, 0.6 MB)

« Prodotto precedente
Indice dei prodotti
Prodotto successivo »




Vai alla notizia | Link to this news

SID PILLS è una testata giornalistica web iscritta al n. 2299 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova in data 31 maggio 2012.