L’Exhibition Designer

“Oggi coinvolgere l’utente attraverso spazi immersivi, connessi, evolutivi è centrale in qualunque progetto di comunicazione, qualunque sia l’obiettivo finale: vendere un prodotto, esporre opere d’arte, far conoscere un territorio, raccontare la storia di un brand.

L’Exhibition Designer deve sapersi muovere in contesti dove é sempre più fluido il confine tra fisico e digitale, dimostrandosi a suo agio nel connettere differenti discipline, dall’architettura degli interni ai media digitali fino alle modalità costruttive e alla gestione dei parametri ambientali quali luce e suono.

Il corso mira a dotare il designer di visione, tecnica e capacità di esecuzione, strumenti indispensabili per affrontare un mercato che richiede figure capaci di interpretare con competenza le informazioni fornite dal committente e tradurle in interazioni significative e convincenti”.

Valentina Temporin
Coordinatrice Master MAED

Perchè questo Master?

Per acquisire la capacità di trasformare un contenuto da comunicare in un allestimento fisico, ibrido o virtuale.

Per affrontare il mercato del lavoro conoscendo e sapendo come applicare le più importanti tecnologie innovative utilizzate nel progetto di spazi per il pubblico.

Per imparare a conoscere modalità costruttive e tecniche di fabbricazione avanzata grazie ad un laboratorio di manifattura digitale unico nel panorama formativo nazionale.

Per accelerare le competenze e il proprio percorso professionale ricoprendo ruoli manageriali di gestione e coordinamento di progetti sfidanti e all’avanguardia, tra fisico e virtuale.

Tirocini

Dopo 4 mesi intensivi di formazione le nuove conoscenze acquisite si applicano immediatamente nel tirocinio che la Scuola di Master garantisce ad ogni partecipante. Durante il percorso formativo verrà offerta una sessione di coaching individuale gratuita per supportare il partecipante nella scelta del tirocinio stesso e nell’inserimento nel mondo aziendale.

Le aziende e gli studi che offrono i tirocini sono stati selezionati dai Coordinatori e dal Comitato Scientifico e comprendono studi, aziende e realtà nazionali e internazionali.

Docenti

Tutti i docenti provengono da esperienze professionali consolidate che alternano ad attività di docenza e ricerca. Il coordinamento del Master garantisce la connessione tra i referenti delle materie, così da offrire la massima efficienza lungo tutto il percorso formativo.

Qui alcuni dei docenti coinvolti:

Valentina Temporin

Valentina Temporin

Architetta

Master post-universitario in sostenibilità, fondatrice e progettista di Poplab, ricercatrice per T.E.A.M.- Time Enhanced Architectural Modeling -. Ha collaborato ai Master In/Arch di Roma e ha coordinato il Master PCS dell’Università Iuav di Venezia dove ha insegnato fino al 2014.

John Volpato

John Volpato

Designer

Artista e designer di esperienze interattive con base a Milano, project coordinator a T.E.A.M. Si occupa di installazioni multimediali, tecnologie immersive, VR/ AR e Physical Computing.

Michele Brunello

Michele Brunello

Architetto

Fondatore di DONTSTOP architettura Milano, Chief Curator presso Hinan Design Week, Ha insegnato e collabora con l’Università IUAV di Venezia e con il Politecnico di Milano, Direttore Creativo al Sino European Innovation Institute. 
Matteo Silverio

Matteo Silverio

Architetto

e ricercatore con base a Venezia, esperto in design computazionale e fabbricazione digitale. Ė visiting professor all’Università IUAV di Venezia, allo IED e alla LABA di Rovereto.

Paolo Robazza

Paolo Robazza

Architetto

Direttore di BAG – Beyond Architecture Group – di Roma, sta seguendo il PhD in Teoria dell’Architettura all’Università di Strathcly.
Shanti Alberti di Catenajo

Shanti Alberti di Catenajo

Designer

Project Coordinator di DONTSTOP architettura Milano.

A chi si rivolge il Master?

Il master si rivolge a professionisti laureati triennali o magistrali in Design Industriale, Architettura, Economia, Ingegneria, Marketing e comunicazione o provenienti da altre scuole o accademie che desiderano accelerare le proprie competenze con un percorso formativo declinato sulle specifiche esigenze del mercato del lavoro attuale. Un percorso che unisce pratica, strumenti professionali avanzati e visione strategica.

Il Master è a numero chiuso per garantire un’elevata qualità di insegnamento e mettere al centro ogni singolo studente. Le classi avranno un massimo di 20 partecipanti.

Le modalità di selezione saranno indicate all’apertura di ogni edizione sul sito web dedicato.

Dopo il Master

Al termine del Master si otterrà la qualifica di Exhibition Designer per l’ambito museale, fieristico, eventi e retail. Si potrà svolgere il proprio lavoro nei seguenti settori :

 

  • Aziende private ed Enti fieristici (responsabile per il comparto allestimenti fisici e interattivi per punti vendita, fiere e convegni);
  • Comparto culturale e artistico (mostre permanenti, temporanee, attività di edutainment);
  • Agenzie di organizzazione di eventi (fisici e virtuali).

Vuoi Saperne di più?

Scopri di più sulle materie, come è organizzato il corso e quali sono le principali conoscenze che acquisirai con i nostri master.

Obiettivi formativi

L’obiettivo del Master MAED è accelerare le competenze strategiche e dunque il percorso professionale dei partecipanti per arrivare a proporre un design di Exhibit efficace che integri progetto dello spazio, tecnologie e realizzazione avendo esatta consapevolezza di tutti i parametri in gioco.

 

Il Master propone i seguenti obiettivi strategici:

 

  • Affrontare in modo parametrico il progetto con il supporto di software avanzati di modellazione;
  • Approfondire gli strumenti dell’interaction design per dare intelligenza e sensibilità agli allestimenti;
  • Controllare il progetto fino al dettaglio grazie a metodi di fabbricazione e tecnologie costruttive innovative;
  • Progettare e realizzare scenari virtuali o ibridi con VR e AR;
  • Acquisire la capacità di integrare in modo coerente e non lineare progetto dello spazio e tecnologie;
  • Imparare a valutare il miglior progetto possibile in funzione dei principali parametri in gioco: target, budget, durata, luogo di intervento;
  • Conoscere le diverse figure coinvolte in un progetto di Exhibit;
  • Acquisire capacità di sintesi dei contenuti e di organizzazione dei diversi aspetti di un progetto per affrontare la gestione di team di lavoro.

Metodo e struttura

Per fornire al partecipante uno sguardo completo sull’Exhibition Design il piano didattico prevede di affrontare in modo trasversale l’insegnamento di tre tipologie di strumenti:

Tools Strategici

Focus sulla progettazione di spazi espositivi e di vendita, valutazione e gestione del rapporto tra tecnologia, spazio e persone e excursus sulle arti contemporanee.

Tools Digitali

Approfondimento sugli strumenti avanzati di progettazione per la modellazione 3D, l’interazione e l’immersività abbinata a VR e AR.

Tools Costruttivi

Conoscenza pratica del funzionamento degli strumenti per la fabbricazione digitale e basi di elettronica.

Il metodo didattico adottato sarà quello del “learnig by doing” che ha nell’esperienza il suo cuore pulsante.

Tale approccio sarà amplificato grazie anche al laboratorio di fabbricazione digitale a disposizione dei partecipanti. Con l’obiettivo di mettere immediatamente in pratica quanto fatto si richiederà la consegna di una esercitazione al termine di ogni mese e a chiusura del Master si svolgeranno due workshop intensivi.

Per esplorare sia lo spazio fisico che quello virtuale il primo workshop sarà legato all’allestimento di una esposizione VR, il secondo si orienterà alla costruzione reale in scala 1:1 di un piccolo padiglione fieristico.

Per innescare occasioni di networking durante il corso si organizzeranno lectures con aziende e professionisti di rilievo, italiani e stranieri, che operano attivamente nel campo dell’Exhibition Design e che potranno anche accogliere alcuni degli studenti in tirocinio.

Moduli Didattici Descrizione
Design process Si stimola un approccio dinamico alla definizione di ambienti contemporanei come strumento fondamentale per l’autonomia progettuale dei partecipanti.
Design to production Si comprendono le modalità costruttive e di fabbricazione più usate in progetti di allestimento grazie al contatto diretto con il fablab. Si studiano materiali innovativi, membrane e tessili per l’architettura con attenzione al ciclo di vita del manufatto.
Modellazione parametrica Si approfondisce il concetto di Parametric Design per una completa flessibilità in fase di concept e per il massimo controllo della fase costruttiva. Nel dettaglio si imparano ad usare Grasshopper con i suoi principali add-ons e Archicad.
Tecnologie emergenti Si affronta il progetto di spazi immersivi, ibridi e virtuali imparando software di renderizzazione dinamica e lavorando con una piattaforma di programmazione per realizzare scene in VR e costruire esperienze totalmente virtuali. Si usano tool per progetti di aumented reality.
Interaction Design Si acquisisce consapevolezza nella gestione del rapporto “utente-spazio- tecnologia”. Si apprendono gli strumenti tecnici necessari a padroneggiare l’allestimento di ambiti espositivi multimediali contemporanei con device e software dedicati.
Arte contemporanea e installazioni Si indagano le correnti artistiche contemporanee e le sperimentazioni a cavallo tra arte e installazione per estrapolare elementi fondamentali per il progetto di exhibit.

Durata del Master

Il Master inizia a novembre 2021 e ha una durata totale di 1500 ore così suddivise:

400 ore – lezioni, workshop e seminari
100 ore – tutoraggio
360 ore – studio individuale
480 ore – tirocinio
160 ore – progetto finale e tesi di master (individuale)

Edizione 2021/22

  • 20 settembre 2021 – data ultima per l’iscrizione alle selezioni con lo sconto early bird
  • 15 ottobre 2021 – data ultima di iscrizione alle selezioni
  • 22 ottobre 2021 – uscita graduatorie
  • 29 ottobre 2021 – data ultima di pagamento della prima rata di retta valevole come iscrizione definitiva.

I Master inizieranno la prima settimana di novembre 2021 e si concluderanno nel mese di marzo 2022, i partecipanti proseguiranno poi nel percorso di tirocinio.

La presentazione delle tesi di Master svolgerà a luglio 2022.

Contattaci

Se desideri ricevere informazioni sul Master, le quote di iscrizione o per conoscere nel dettaglio l’offerta formativa della School of Masters puoi rivolgerti alla segreteria di Scuola Italiana Design.

Se desideri avere maggiori delucidazioni sui contenuti del Master puoi scrivere alla Coordinatrice del Master MAED: