Scuola Italiana Design crea SIDialogues 👁‍🗨

SIDialogues è un il nuovo format informativo di Scuola Italiana Design. L’obiettivo è diffondere il più possibile la “cultura del design” in tutti i suoi aspetti e il modo migliore per farlo è proprio conoscendo visioni differenti provenienti dal mondo esterno, da esperti professionisti appartenenti al mondo del design e non solo.

Il progetto ha finalità culturali e informative e si propone come strumento indispensabile per gli studenti e in generale per la comunità del progetto e del management, mettendo in connessione interdisciplinare tematiche diversificate.
L’obiettivo è raccontare esperienze reali legate al mondo lavorativo con differenti modalità di approccio e pensiero, ma soprattutto, condividere percorsi di vita, facendo conoscere nuove personalità di rilievo al pubblico. 

Gli ospiti selezionati operano nei diversi ambiti disciplinari, gli stessi in cui si struttura anche il percorso formativo SID (Product Design, Visual Design, Management, Human Science, Multimedia) aiutando gli studenti a proiettarsi nel futuro con un’ampia visione sulle diverse possibili professioni da intraprendere dopo gli studi. 

Le interviste verranno realizzate con la piattaforma Zoom dal team di Scuola Italiana Design e pubblicate mensilmente nelle piattaforme social della scuola, Instagram, Facebook, YouTube e in versione podcast su Spotify. Le domande affronteranno differenti tematiche legate alle esperienze, ai progetti, fino al loro approccio professionale.

Il nostro primo ospite è il designer Odoardo Fioravanti. 

Odoardo lavora come designer industriale, con incursioni anche nella grafica e negli allestimenti. Ha studiato disegno Industriale presso il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano. Dal 2003 ha un suo studio a Milano. Ha insegnato in molte scuole e accademie di design: Politecnico di Milano, IUAV Venezia, Domus Academy, Istituto Marangoni, NABA, SPD Scuola Politecnica di Design, HEAD Genève. I suoi oggetti sono stati presentati in molte mostre internazionali. Nel 2010 il Design Museum della Triennale di Milano ha ospitato la mostra personale Industrious Design sul suo lavoro. Nel 2011 vince il XXII Premio Compasso d’Oro ADI con la sedia in legno Frida di Pedrali.  Lavora anche come giornalista freelance per riviste di design cercando di esplorare e cambiare i confini del design come disciplina.